CASA MIA QUANTO MI COSTI!

La Milano giovane e internazionale, che aspirava all’Ema, si mostra ancora anziana quando si tratta di offrire un appartamento in cui vivere per un tempo limitato. La domanda cresce più che altrove, ma l’offerta non è all’altezza. E i proprietari puntano ancora sulle vendite, che non interessano più. “Nell’ultimo anno, le richieste di affitto sono cresciute in tutta Italia, ma Milano batte tutte le altre città con un incremento annuale del 3,1 per cento. Le ricerche per un appartamento in affitto sono il doppio rispetto a quelle per l’acquisto” tratto dall’articolo Prezzi alle stelle e 70mila alloggi sfitti: la Milano degli affitti è un incubo (altro che cool)

Dal sito l’Linkiesta, che inoltre cita: […] Ora, davanti a questa giungla, il Comune di Milano, il Sunia e associazioni degli inquilini stanno provando a mettere un po’ d’ordine rendendo più diffusi i contratti a canone concordato, contratti 3+2 a prezzi calmierati con vantaggi fiscali per i proprietari. A conti fatti, nonostante il prezzo d’affitto più basso, alla fine quello che entra in tasca al proprietario è più meno la stessa cifra di un affitto a prezzi di mercato.

Leggi tutto l’articolo

 

2 thoughts on “Affitti alle stelle: abbattili con il Canone Concordato!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *